Excel – Formattazione condizionale: quale regola ha la precedenza?

Quando si applicano più regole ad un certo intervallo di celle, se queste sono in conflitto, occorre indicare esattamente l’ordine con cui vengono applicate.

Per esempio, nell’intervallo dei costi totali, nella tabella che segue, vogliamo individuare inizialmente quali sono i valori maggiori di €.1500.

Applicando la formattazione condizionale: scheda Home, Formattazione condizionale, Regole evidenziazione celle, Maggiore di, Formatta celle con valore maggiore di 1500 con Riempimento rosso chiaro con testo rosso scuro

otteniamo il seguente risultato:

dati Excel con 1° regola di formattazione automatica

Se, successivamente, richiediamo sullo stesso intervallo di celle la regola: Formatta celle con valore maggiore di 1000 con Riempimento giallo chiaro con testo giallo scuro il risultato sarà il seguente:

dati Excel con 2° regola di formattazione automatica

Non si distinguono più i valori superiori a 1500! Per due celle, contenenti i valori 1803 e 3290, ha effetto l’applicazione dell’ultima regola, che è in conflitto con la precedente, ma ha la meglio perché applicata per ultima. Perché venga applicata prima la regola: valore maggiore di 1000, e poi la regola: valore maggiore di 1500, basta invertirne l’ordine di applicazione: scheda Home, Formattazione condizionale, Gestisci regole.

Nella finestra di dialogo:

finestra di dialogo di Excel Gestione regole formattazione automatica

si seleziona la regola della prima riga e, tramite il pulsante col triangolino rivolto verso il basso, la si sposta al secondo posto. Automaticamente, tramite il pulsante Applica, si potrà osservare il seguente risultato:

dati Excel con regole di formattazione automatica invertite